Salta al contenuto principale
loading

Il Tiramisù

Il Tiramisù è il dolce italiano più diffuso nel mondo, le cui origini sono contese tra Veneto e Friuli.

Secondo alcuni sarebbe nato presso il ristorante “Il Vetturino” a Pieris negli anni 40 dello scorso secolo come “Coppa Vetturino Tireme su”.

La ricetta che segue è la ricetta originale della signora Norma Pielli che, secondo quanto raccontato dal figlio, negli anni 1963/64 al ristorante dell’albergo Roma di Tolmezzo avrebbe rivisitato la ricetta del Dolce Torino sostituendo il burro e l’alchermes con il mascarpone ed il caffè.

Nel menù del ristorante risulta riportato, in dialetto carnico “par indolzi, un poc di tirimi-su” (per dolce: un po’ di tiramisù).

Se il Tiramisù è nato in Friuli, o più esattamente a Tolmezzo in Carnia, va però detto che la sua diffusione nel mondo ebbe inizio a partire dal ristorante “Le Beccherie” di Treviso e dalla pubblicazione della ricetta a firma del gastronomo Giuseppe Maffioli nella rivista “ Vin veneto: trimestrale di vino, grappa, gastronomia e varia umanità del Veneto” nel 1981 attribuendola al ristorante “le Beccherie”.

Vengono anche richiamati quanto all’origine del Tiramisù altri ristoranti trevigiani: “ Al Camin”, “Al Fogher” ed anche “El Toulà”.

C’è anche chi risale a ricette più o meno antiche, dalla “Zuppa del Duca” servita a Siena nel primo settecento a Cosimo III de Medici, forse da un cuoco veneziano che avrebbe poi riportato la ricetta a Venezia, o anche alla Zuppa Inglese.

Resta incontestabile che la prima ricetta pubblicata del tiramisù è quella esposta da Maffioli nel 1981, attribuendola al ristorante “Le Beccherie”  e poi riportata dallo stesso Maffioli nel suo libro “La cucina trevigiana” del 1983.

E’ poi pacifico che la diffusione del dolce, prima nel Veneto e poi in Italia e di seguito in tutto il mondo è partita da Treviso.

Si sa che i Vichinghi giunsero in America prima di Colombo, ma l’America resta scoperta da Cristoforo Colombo il quanto la conoscenza dell’esistenza del nuovo continente nel mondo occidentale va riconosciuta a lui. Per il medesimo motivo il tiramisù va riconosciuto come dolce trevigiano perché da Treviso si è diffuso in tutto il mondo.

Montare a panna 12 tuorli d'uovo con mezzo chilo di zucchero ed incorporarvi un kg di mascarpone, ottenendo una crema morbida. Bagnare uno strato di 30 savoiardi con caffè zuccherato, quanto basta. Spalmate sui savoiardi metà della crema, sovrapporre un altro strato di 30 savoiardi che si bagnerà con altro caffè, spalmando la superficie col rimanente mascarpone. Cospargere il mascarpone con del cacao amaro, e passare in frigo sino al momento di servire.

Giuseppe Maffioli, enogastronomo
P